Windows 8 RT: L’Unione Europea si impegna a vigilare

di
Sulla scia delle denunce di Google e Mozilla riguardo le limitazioni di Windows RT, conosciuto anche come Windows 8 ARM, la Commissione europea ha detto oggi di volerci vedere chiaro, analizzare se Microsoft è rimasta fedele ad un precedente accordo che avrebbe dovuto favorire la competizione su tutti i PC Windows.

E Ballot Screen sia. La Commissione Europea spinge Microsoft nel lontano 2009 a introdurre il Ballot Screen, una misura per favorire la competizione dei Browser ostacolata dall’integrazione di Internet Explorer con Windows. E’ un accordo riguardante i soli PC, settore in cui Internet Explorer fa “la voce grossa”. I regolatori Europei sono ritornati ad occuparsi di Microsoft questo martedi’, spinti dalle accuse di Mozilla e Google, per assicurarsi che Microsoft rispetti i propri impegni per garantire la concorrenza sul mercato dei browser, dopo aver lamentato la loro “esclusione” da Windows RT.

Il problema

Abbiamo già esposto il problema. Mozilla ha alzato la settimana scorsa un ridicolo polverone lamentandosi che la versione RT di Windows “garantisce al solo Internet Explorer la possibilità di eseguire molte delle funzioni di calcolo avanzate di vitale importanza per un browser moderno per garantire la sicurezza, velocità e stabilità a cui sono abituati gli utenti”. Immancabile l’intervento di Google che, a poche ore di distanza dal comunicato di Mozilla, “piange lacrime di Coccodrillo” condividendo le perplessità di Mozilla.

Opinione dell’Unione Europea

Antoine Colombani, il portavoce della Commissione per la concorrenza, ha dichiarato via e-mail questo Martedì : “La Commissione è a conoscenza di queste accuse e rimarrà vigile, si impegnerà a fare rispettare a Microsoft  gli impegni assunti nel 2009″. Colombani ha sottolineato, tuttavia, che l’accordo del 2009 con Microsoft si applica esclusivamente ai PC. Questa clausola è di particolare importanza dal momento che Windows RT verrebbe eseguito principalmente sui Tablet (nota: esiste la possibilità di utilizzare Windows 8 RT su PC con processori ARM)

In breve

La sentenza della Commissione europea scade nel 2014 e se Microsoft provasse a violarla potrebbe essere multata fino al dieci per cento del suo fatturato annuale. Tuttavia è difficile immaginare che tale prospettiva sia plausibile: gli iPad e Android dominano il mercato (ARM) (= Microsoft non ha il monopolio del segmento Tablet, il mercato a cui guarda Windows 8 RT).

Tag:
Topic: News

I commenti sono chiusi.